L'ASSOCIAZIONE

L’Associazione “FAMIGLIA MODENESE E DEGLI ESTENSI” è stata fondata a Roma nel 1974 dal “Rezdor”, Comm. Tonino Tonelli. Doveva avere lo scopo di riunire le persone che per varie ragioni si erano trasferite a Roma ove vivevano, provenienti dalle attuali province di Ferrara, Reggio nell’Emilia, Modena e Massa Carrara, che nel secolo XIX facevano parte del Ducato di Modena fino al 1859 quando perse la sua autonomia. E’ nata perchè nella Capitale i suoi aderenti avessero un punto di incontro, intrattenimento e di rapporti amichevoli e solidali con i conterranei e potessero trovare così un mezzo per continuare a vivere le proprie tradizioni nel grande ed eterogeneo ambiente della Città di Roma nella quali sono venuti a vivere. Secondo quanto ha lasciato scritto il fondatore, la Famiglia ha avuto un forte sostegno dai suoi primi collaboratori, Mons. Pietro Galavotti e il Prof. Ferruccio Reggiani oltre ad un sostegno morale e determinante dai Senatori Mario Baldini (1974 – 1977 ), Giuseppe Medici (1977 – 1983) e dall’On. le Franco Bortolani (1983 – 1995). Con il passar del tempo la Famiglia è uscita dal narcisismo dei soci dei primi anni di vita e si è messa in contatto con tutte le Associazioni Regionali esistenti e operanti in Roma. Dapprima ha fatto parte della “ Federazione delle Comunità Emiliano – Romagnole di Roma e del Lazio” per poi aggregarsi anche nell’ “Unione delle Associazioni Regionali di Roma”: UN.A.R con sede a Via Aldrovandi , 16.

STATUTO

La famiglia modenese è nata nel 1974 ma è stata poi dotata di un proprio statuto nell’anno 1996.
In esso leggiamo:
STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE “ FAMIGLIA MODENESE E DEGLI ESTENSI

Art. 1 – E’ costituita con sede in Roma l’Associazione “Famiglia modenese e degli Estensi”, comprendente i cittadini delle provincie facenti parte dell’ex Ducato Estense:
Modena
Ferrara
Reggio Emilia
Massa Carrara.

Art.2 – L’associazione è apolitica e non ha fini di lucro.
Essa si propone di favorire:
a) lo sviluppo di rapporti sempre più amichevoli e solidali tra i suoi membri;
b) la conservazione della memoria storica dell’ex Ducato sia festeggiando le varie ricorrenze, sia attuando tutte quelle manifestazioni culturali e sociali che possano rafforzare i vincoli con le località di origine dei suoi membri, sia con altri mezzi ritenuti adeguati;
c) la solidarietà tra i suoi membri in tutti i modi possibili anche agevolando l’assistenza ai più bisognosi.

Art. 3 – Tutti gli originari delle provincie dell’ex-Ducato Estense ed i loro famigliari possono chiedere di aderire all’Associazione. La loro ammissione sarà deliberata dal Comitato Direttivo con decisione insindacabile. Possono essere ammessi soci appartenenti ad altre provincie, con voto unanime del Comitato Direttivo;

Art. 4 - Sono organi dell’Associazione:
a) L’Assemblea dei soci;
b) Il Presidente ed i vice-Presidenti;
c) Il Comitato Direttivo composto di almeno 9 membri;
d) Il Tesoriere (Razdor)
e) Il Collegio dei Revisori dei Conti;
f) Il Collegio dei Probiviri.

Art.5 - Questi organi possono essere affiancati da un Comitato Femminile e da un Comitato dei Giovani con voto consultivo.

Art.6 - L’Assemblea Ordinaria dei Soci, in regola con le quote associative, elegge le cariche sociali. L’Assemblea straordinaria, composta come quella ordinaria, viene convocata dal Presidente d’intesa con il Comitato Direttivo.

Art.7 - Il Comitato Direttivo, che si riunirà periodicamente su convocazione della Presidenza e con la partecipazione eventualmente delle altre cariche sociali, ha il compito della conduzione ordinaria e straordinaria dell’Associazione, tra l’altro stabilendo i programmi di attività, di decidere sull’entità delle quote associative e sull’accettazione di eventuali sponsorizzazioni e di approvare i bilanci preventivi e consuntivi.

Art.8 - Tutte le cariche sociali sono elettive e gratuite.

Art.9 - Le modalità di applicazione dello Statuto sono disciplinate dal Regolamento, approvato dal Comitato Direttivo su proposta del Presidente.

Art.10 - Ogni modifica dell’attuale statuto deve essere decisa dall’Assemblea dei soci a maggioranza assoluta.

Atto depositato all’ UFFICIO DEL REGISTRO ATTI PRIVATI DI ROMA
2° ORIGINALE DELLA SCRITTURA REGISTRATA AL N 5043720
C/04890 IL 29 GENNAIO 1996


L’Associazione “ Famiglia Modenese e degli Estensi”
è iscritta all’Albo della Regione Lazio L.R. 49/98

 

News

FESTA DI SAN GEMINIANO PATRONO DI MODENA

Sab. 1 febbraio - Alla fine ha vinto San Geminiano. Il maltempo, la pioggia continua, la piena del Tevere, il freddo, il traffico, le buche, l’ influenza galoppante e gli acciacchi vari di questi non hanno guastato la Festa in suo onore che noi modenesi di origine celebriamo ogni anno con grande partecipazione qui a Roma.

VISITA A VILLA PARISI DEL 29 DICEMBRE - Una bella mattinata culturale

Bella giornata, bella villa, bella gente. Tutto all’insegna del bello, compresa la guida che ci ha accompagnato nel lungo percorso all’interno della villa mettendo in mostra tutta la sua competenza e simpatia, cosa che ha creato subito un clima disteso ed amichevole tra persone che non si conoscevano



LINK UTILI



 
 
SEGUICI SU: