23 SETTEMBRE 2014 – CIAO COMANDANTE BUFFAGNI

Il rientro dalle vacanze ci ha riservato una brutta sorpresa. Con un certo ritardo ho saputo dalla figlia Claudia che il 23 settembre ci ha lasciato Giovanni Buffagni, per tutti noi della famiglia “il Comandante”.
Negli ultimi anni si vedeva raramente perché problemi di salute lo costringevano a spostarsi su di una sedia a rotelle. Era molto legato alla Famiglia Modenese, dove era socio da tantissimi anni e ai luoghi della sua infanzia, san Cesario e Sassuolo.
La sua vita è stata movimentata ed interessante e lui ha saputo intraprenderla da protagonista. Da sempre appassionato del volo, conseguì il brevetto di pilota militare all’ Accademia Militare dove si distinse fino a far parte delle Frecce Tricolori. Visse poi un paio d’anni negli Stati Uniti dove fu tra i primi italiani ad esercitarsi nelle basi Nato americane con i nuovi reattori post bellici.
Ritornato in Italia, ottenne il brevetto civile e, diventato pilota Alitalia, ha volato per tantissimi anni nei cieli di tutto il mondo conseguendo una brillantissima carriera.
Fu perfino testimonial Alitalia sui giganteschi manifesti pubblicitari stradali negli USA. Si distinse inoltre come pilota ufficiale del jumbo di Papa Giovanni Paolo II, di Presidenti della Repubblica, di politici, di manager, personaggi del cinema ed altro.
La Famiglia Modenese e degli Estensi residenti a Roma, lo ricorderà sempre per la sua simpatia, semplicità e grande senso dell’amicizia. Siamo sicuri che anche in questo lungo viaggio sarà sereno come sempre e ci guarderà da lassù con il suo sorriso contagioso.

Galleria: 
 

News

FESTA DI SAN GEMINIANO PATRONO DI MODENA

Sab. 1 febbraio - Alla fine ha vinto San Geminiano. Il maltempo, la pioggia continua, la piena del Tevere, il freddo, il traffico, le buche, l’ influenza galoppante e gli acciacchi vari di questi non hanno guastato la Festa in suo onore che noi modenesi di origine celebriamo ogni anno con grande partecipazione qui a Roma.

VISITA A VILLA PARISI DEL 29 DICEMBRE - Una bella mattinata culturale

Bella giornata, bella villa, bella gente. Tutto all’insegna del bello, compresa la guida che ci ha accompagnato nel lungo percorso all’interno della villa mettendo in mostra tutta la sua competenza e simpatia, cosa che ha creato subito un clima disteso ed amichevole tra persone che non si conoscevano



LINK UTILI



 
 
SEGUICI SU: